PASSAMONTAGNA

Quale volto si nasconde sotto il passamontagna?

Il Passamontagna nasce come berretto utilizzato dagli alpinisti per proteggersi dal freddo, prodotto, per questo motivo, prevalentemente in tessuti caldi e resistenti.

Riveste la testa fino al collo lasciando scoperta solo parte del volto, o a volte solo una fessura per gli occhi.

Le Forze di Polizia la usano soprattutto per non essere riconosciuti nei reparti speciali dei NOCS ( per la Polizia), dei GIS ( per i carabinieri) o come agenti dei servizi segreti ( ex SISDE).

Vi sono inoltre anche i poliziotti in borghese delle D.I.G.O.S. e delle Squadre Mobili delle Questure che si coprono durante le operazioni più delicate e pericolose.

     

 

Spesso il passamontagna dei corpi speciali, chiamato anche mefisto,  è di tessuto ignifugo svolgendo in questo modo una funzione importante anche dal punto di vista della sicurezza personale.

Probabilmente il soprannome mefisto deriva dal nome usato per il demonio nel Faust: Mefistofele.

L’associazione nasce sicuramente dall’espressione diabolica che la persona assume indossando il passamontagna.

      

 Questo copricapo è strettamente legato alla figura del subcomandante Marcos, rivoluzionario messicano portavoce dell'Esercito Zapatista di Liberazione Nazionale, che lo indossa con un fazzoletto rosso legato al collo.

Esistono molti comandanti, circa 76, ma solo un subcomandante che non potrà mai essere revocato, coprendo la posizione gerarchica più alta.

Marcos non è il vero nome del famoso rivoluzionario, bensì un acronimo di alcune tra le prime municipalità conquistate nel gennaio 1994.

       

 

La moda da sempre propone passamontagna, interpretandolo con creatività e rinnovandolo continuamente nei colori e nella forma.  

Nel 2007 Costume National lo propone lungo fino al ginocchio, mentre Vivienne Westwood celebra la donna guerrigliera in veletta-passamontagna e spada; Paolo Gerani lo reinventa con uno stile alla Cat Woman  trasformando la donna in “super-eroina”.

                         

 Del gotico stilista Rick Owens, l’originale passamontagna personalizzato in lana Superkid Mohair con lavorazione a nido d'ape, apertura a visiera e scaldacollo a coste.

Against my killer - Alberto Incanuti - Angelos-Frentzos - Delphine Wilson - Domingo Rodriguez - Giulio Bondi - Jan & Carlos - Lumen et umbra - Nicolas & Mark - Nicolò Ceschi Berrini - Project-Frentzos - Rick Owens - S.S.S.R. Venezia - T-Shirt - T-skin - Vic-Torian - Ysack